Parco Nazionale del Pollino

(natura, cultura e sport) Il Parco Nazionale del Pollino situato tra il sud della Basilicata e il nord della Calabria è il Parco più grande d’Italia, è bagnato dal mar Tirreno e dal mar Jonio, i suoi massicci montuosi del Pollino e dell’Orsomarso testimoniano l’intreccio millenario tra Natura e Uomo. L’emblema del Parco è il Pino Loricato. Pino Loricato del Pollino

foto di: www.leotrekkingpollino.it

Itinerari

Il parco offre vari itinerari turistici tra cui vi segnaliamo:

il fiume Lao nasce dalla Serra del Prete (2181 metri), attraversa tutta vallata del Mercure per poi sfociare, dopo 51 Km nel Mar Tirreno in prossimità di Scalea. Nasce con il nome Mercure (legato alle vicende dei monaci basiliani) nell’abitato di Viggianello, in Basilicata; quando entra in territorio calabro assume però il nome di Lao. Scendendo verso valle il fiume bagna i comuni di Laino Borgo, Laino Castello, Papasidero, Orsomarso, Santa Domenica Talao, Santa Maria Del Cedro, Scalea.

Dopo aver toccato l’abitato di Laino Borgo il corso d’acqua si immette in grande canyon profondo circa 200 metri.

Esso rappresenta uno dei pochi fiumi meglio conservati del meridione, è possibile alternare le discese in canoa o rafting a visite dei caratteristici borghi medievali calabresi o delle grotte paleolitiche suggestive come quella di Papasidero “Grotta del Romito”.

Punto baricentrico è Laino Borgo; in cui è possibile scegliere un percorso turistico culturale Laino Borgo visitando il centro storico, il museo mineralogico – faunistico e il castello in località Laino Castello. (http://www.itinerariitaliani.com/basilicata/bicibasilicata1.htm ).